Superbonus 110%

superbonus 110%

Superbonus 110% è certamente l’argomento del momento che sta monopolizzando le professioni tecniche lasciate come unico referente nell’interpretazione normativa e nelle scelte procedurali da adottare.

Praticamente ogni giorno escono nuovi “chiarimenti ” da parte dell’Agenzia delle Entrate oppure centinaia di FAQ prodotte da ENEA, MEF e MISE che sono esclusivamente delle “indicazioni con una funzione meramente descrittiva ed a carattere sommario. Sono frutto di riflessioni tecniche prive di valenza ufficiale ed in nessun caso sono opponibili alle valutazione di merito degli Enti competenti per materia”.

La storia si ripete…come in passato il Professionista deve farsi carico, assumendosi la totale responsabilità, di scelte procedurali, interpretazioni giuridiche e fiscali, operazioni bancarie e molto altro, perdendo di vista l’obiettivo principale della riqualificazione energetica e sismica del costruito nel nostro paese.

Tutto ciò in un tempo molto ristretto in cui preparare la documentazione, eseguire i lavori e trasmettere la documentazione in un ambito burocratico farraginoso e tempi di espletamento delle pratiche non certi e sicuramente dilatati, inseriti nell’attuale contesto pandemico.

Temo che l’opportunità del Superbonus del 110% si trasformi in un grosso boomerang con ripercussioni per imprese, cittadini e Professionisti presto chiamati a giustificare scelte su pertinenze, spazi a comune, appartamenti funzionalmente indipendenti, unità strutturali su aggregato e quanto altro.

La speranza (ultima a morire) è quella di vedere presto una rivoluzione nell’approccio normativo con semplificazioni procedurali e chiarezza nelle “regole” con interpretazioni univoche ed efficaci…lo so, sono un romantico!